Loading...

“Per non dimenticare”

Teatro Lirico Magenta – Aprile 2017

Audiovisivo: VITE SEGNATE VOCI SOSPESE

 

CITTA’ di MAGENTA Liceo
&
Istituto Istruzione Superiore LUIGI EINAUDI

presentano il progetto “Per non dimenticare” al Teatro Lirico di Magenta, in questa occasione il fotoclub  ripropone la presentazione del reportage fotografico della visita ad Auschwitz Birkenau che ha dato vita al libro VITE SEGNATE VOCI SOSPESE attraverso l’ononimo audiovisivo: VITE SEGNATE VOCI SOSPESE.
Con la Partecipazione di:
ANPI Nova Milanese (Monza e Brianza)
ARCHIVIO STORICO Città di Nova Milanese
CIRIDI’
ASSOCIAZIONE ARCI PONTI DI MEMORIA
PEACELINK – Telematica per la Pace

8 Aprile 2017 – Teatro Lirico di Magenta

Grazie alla collaborazione con l’Istituto Istruzione Superiore Luigi Einaudi di Magenta, il fotoclub ha avuto la possibilità di presentare l’audiovisivo tratto dall’ononimo libro VITE SEGNATE VOCI SOSPESE.

Fotografia, musica e un importante incontro, una testimonianza per non dimenticare.

L’evento ha coinvolto gli alunni delle classe terze, quarte e quinte dell’Istituto Luigi Einaudi di Magenta e alcuni ragazzi del corso pomeridiano di teatro con la partecipazione della compagnia teatrale Ciridì e alcuni alunni dell’Istituto IPSIA “Leonardo Da Vinci”.
Alle 10.15 il teatro è colmo di giovani studenti, breve introduzione degli organizzatori, la parola passa all’Assessore al Cultura del Comune di Magenta e quindi al Presidente del fotoclub Maria Luisa Giussani e al nostro editore Luca Malini de La Memoria del Mondo.
Le luci in sala si spengono e si da inizio all’audiovisivo con l’emozionante viva voce narrante di Monica Veronese.
In sala non si sente volare una mosca,  un silenzio totale, le immagini scorrono in dissolvenza sul grandissimo schermo in alta risoluzione e la voce di Monica e la musica di sottofondo ci portano ancora una volta a quell’esperienza, difficile non emozionarsi.  Il proiettore in alta risoluzione rende finalmente giustizia alle immagini restituendo tutti i dettagli e i particolari delle fotografie, sembra di essere immersi in quei luoghi, vivere le emozioni di una visita ad Auschwitz e Birkenau.

Dopo circa 40 minuti si conclude l’audiovisivo e un forte applauso rompe il religioso silenzio. La nostra proiezione è piaciuta ed ha sicuramente catturato l’attenzione degli studenti, una bella soddisfazione. Speriamo possa aver emozionato come è successo a noi e possa aver toccato la sensibilità di qualcuno, la voglia di visitare quei luoghi, di una cosa siamo certi: aver catturato il loro interesse.

Le luci si raccendono e segue la performance musicale del Cantautore e Musicista Massimo Priviero.

Di seguito Laura Tussi, Scrittrice e Giornalista, Associazione PeaceLink – Telematica per la Pace e Fabrizio Cracolici, Presidente ANPI di Nova Milanese (Monza e Brianza), Referente del Progetto “Per non dimenticare” introducono la toccante e importante testimonianza di Adelmo Cervi scrittore di “Io che conosco il tuo cuore” e figlio di Aldo Cervi ucciso dai fascisti il 28 dicembre del 1943 insieme ai suoi 6 fratelli.

Adelmo Cervi ha poi concluso l’evento con un dialogo aperto e diretto ai giovani, una bellissima testimonianza.

Ringraziamo i professori e gli studenti degli istituti scolastici di Magenta, ANPI  e il nostro editore La Memoria del mondo per averci proposto questa bella iniziativa culturale “un bel modo per fare scuola”.

Fotografie di ©Serena Ghelfi

Ringraziamo Monica Veronese per aver dato viva voce all’audiovisivo e alle nostre emozioni. Ringraziamo anche Serena Ghelfi per aver immortalato questa bella esperienza al Teatro Lirico di Magenta.

Il proiettore in alta risoluzione rende finalmente giustizia alle immagini restituendo tutti i dettagli e i particolari delle fotografie, sembra di essere immersi in quei luoghi, vivere l’emozioni di quella visita ad Auschwitz e Birkenau.

Fotografie di ©Serena Ghelfi

2017-08-11T14:16:36+00:00