Loading...

Corso di fotografia digitale 2018

«Non un corso base, ma una solida base per la vostra fotografia»

Con la sistemazione nella nuova sede, siamo tornati a proporre, dopo due anni di assenza, il corso di fotografia digitale. Come per le precedenti edizioni, ci siamo avvalsi dell’esperienza e della professionalità di Fulvio Villa Photographer , fotografo professionista riconosciuto e premiato, docente di fotografia, post-produzione e workshop in studio.

Il corso si è sviluppato nell’arco di un mese e mezzo, in 7 incontri settimanali serali della durata di 2 ore, in ogni incontro abbiamo sempre lasciato spazio e tempo per domande e chiarimenti, consigli. Ogni lezione teorica è stata supportata da proiezioni digitali con una dispensa cartacea con la sintesi delle argomentazioni più tecniche difficilmente riproducibili con appunti.

Con un approccio semplice ed immediato il corso è rivolto a tutti, dall’appassionato di fotografia, a chi si appresta per la prima volta al mondo della fotografia e vorrebbe imparare ad utilizzare al meglio la propria fotocamera digitale (compatta o reflex). Definirlo corso base sarebbe riduttivo ed improprio visto che oltre a spiegare le regole base della fotografia con luce naturale, vengono spiegati e mostrati esempi pratici di applicazione di tecniche di ripresa che vanno oltre il semplice scatto: rendere l’acqua come seta, i tramonti più intensi, fotografare i fulmini o notturni urbani e tanti altri “trucchi del mestiere”. In questo modo anche il principiante può ottenere immagini di impatto con la propria fotocamera digitale.

Come direbbe Fulvio: «questo non è un corso base ma una solida base per la vostra fotografia». Solida base perchè ogni argomento viene trattato con meticolosità e precisione con un appropriato livello di approfondimento mantenendo al tempo stesso, un linguaggio semplice, adatto a tutti. Gli argomenti fondamentali vengono ripresi più volte, con l’aiuto di esempi e simulazioni, per un apprendimento progressivo ed efficace, cercando sempre di coinvolgere tutti per interagire e rendere sempre viva l’attenzione.

Chi è Fulvio Villa?

Fulvio Villa Dedito alle proprie passioni ed avente una personalità eclettica, Fulvio si laurea dapprima in Scienze Biologiche cum laude, per poi dedicarsi allo studio della Fotografia presso la John Kaverdash Academy of Photography di Milano. Si diploma in Tecnica Fotografica e consegue successivamente il Master di Specializzazione in Fotoritocco ed il Master di Specializzazione in Fotografia di Moda.
Con occhio attento e curioso, convinto del potere evocativo delle immagini nella comunicazione pubblicitaria (advertising), Fulvio ha sostenuto un Esame Accademico in Principi e Tecniche della Comunicazione, riportando una valutazione di 30/30 cum laude. Appassionato divulgatore, Fulvio è un fotografo professionista che si dedica anche all’insegnamento, facendo da relatore in diversi Corsi di Fotografia.
E’, tra l’altro, l’autore di alcuni tutorials in cui spiega come fare ad ottenere fotografie di interesse, applicando semplici tecniche fotografiche. Fulvio è stato selezionato e pubblicato da Strobox come uno dei migliori 50 fotografi del 2015 iscritti alla community e provenienti da tutto il mondo, premiato da Wedding Adwards per la sua dedizione e la qualità dei servizi fotografici realizzati.

Fulvio è membro dell’ Associazione Nazionale Fotografi Professionisti (TAU VISUAL). Ulteriori informazioni si possono trovare su www.fulviovilla.com

Uscita fotografica del corso

L’uscita fotografica si è svolta nella bellissima cornice di Villa Litta di Lainate. Una location che conosciamo molto bene, a cui siamo particolarmente affezionati, che si presta ad essere l’ambiente ideale per lo svolgimento didattico delle esercitazioni pratiche dove serve concentrazione e tranquillità. Non è una “gita” fotografica ma una lezione pratica di fotografia, ogni partecipante ha la possibilità di provare a scattare con il supporto di Fulvio. Ovviamente non poteva mancare una foto di gruppo interamente costruita dai protagonisti del corso. Nonostante la mattinata piovosa non sono mancate le occasioni per sorridere, divertirsi e scattare qualche bella fotografia.

A questa edizione abbiamo cercato di dedicare particolare attenzione e cura ma soprattutto offrire un supporto che possa far crescere i nuovi fotografi nel loro percorso di apprendimento. A questo scopo abbiamo programmato degli incontri serali per introdurre all’utilizzo dei principali software di sviluppo delle immagini e dare qualche suggerimento sull’approccio alla post produzione e all’archiviazione delle fotografie.

Il percorso formativo quindi non si conclude con il corso ma continua con gli incontri del fotoclub. I neo-fotografi del corso oltre ad essere nuovi soci del fotoclub sono una risorsa importante, nuova linfa vitale per l’associazione.

Ringraziamo tutti i partecipanti di questa edizione del corso e naturalmente Fulvio Villa che accostato ad ogni incontro, professionalità e rigore con dedizione, passione e simpatia. Ne è testimonianza la foto di gruppo decisamente dentro gli schemi.

Ringraziamo di cuore l’Ass.ne Amici di Villa Litta per averci concesso l’utilizzo delle sale e del ninfeo. Grazie Nadia!

La logica del triangolo nella foto di gruppo

Riportiamo qui di seguito testualmente le parole di Fulvio che testimoniano perfettamente la sua grande passione per la fotografia e il suo approccio professionale alla didattica.

«Non siate maliziosi! Non sto parlando delle situazioni lui-lei-l’altro, ma di come sfruttare la figura geometrica del triangolo per sistemare più persone in una stessa fotografia. Ieri sera al Corso di Fotografia abbiamo posizionato tutti i partecipanti a partire da un primo gruppetto di tre, al quale abbiamo aggiunto gradualmente tutti gli altri ragazzi e ragazze».

PROPS – elementi compositivi:

  • SEDIA: è servita per far accomodare Iris e creare così il primo triangolo funzionale;
  • TREPPIEDE CON CARTELLO: è stato posizionato come elemento di decoro (grazie ai colori vivaci, ravviva le tinte neutre dei vestiti) e riempimento.
  • MACCHINE FOTOGRAFICHE: in primo piano riempiono la scrivania e contestualizzano il gruppo, richiamando le macchine fotografiche presenti al collo di alcuni partecipanti.

Gestualità:

  • VICINANZA CORPOREA: sottolinea l’affiatamento di gruppo, la condivisione di una stessa passione;
  • MANI: posizionate per enfatizzare la coesione del gruppo, sono delle piccole sottolineature che aiutano l’occhio a leggere i vari elementi della foto.

Legenda Triangoli:

  • VERDE: principali, sono stati i primi ad essere posizionati e rappresentano il “cuore” della composizione, al quale aggiungere, passo dopo passo, tutti gli altri elementi.
  • ARANCIONE: rappresenta un posizionamento “di colore”, si viene cioè a creare un interesse cromatico dato dai colori delle felpe posizionate ai vertici del triangolo. Serve a dare interesse visivo al cuore.
  • BLU: triangoli “accessori”, posizionano le altre persone nello spazio attorno al cuore.
  • GIALLO: triangolo di collegamento, aggancia il triangolo blu più distale.

La costruzione del gruppo e degli elementi di scena segue anche la regola della spirale di Fibonacci, che offre una lettura equilibrata ed armonica dell’insieme!

Solamente una voce…

Curiosità

«In qualità di tutor, avrei potuto inserirmi anch’io nella foto, ma poi chi l’avrebbe scattata? Scherzo, erano presenti altri fotografi che avrebbero potuto fare tranquillamente la foto. La mia è stata una scelta: compaio solo come nome sul cartellone utilizzato, ad indicare che  resto solamente una voce, un consiglio, qualcosa che spero resterà con voi quando saranno in giro a fotografare». cit. Fulvio Villa

Siamo sicuri che la voce, i consigli di Fulvio saranno parte integrante delle fotografie scattate dai nuovi fotografi del corso, che hanno una solida base per “scrivere con la luce” le loro storie, le loro emozioni.

Grazie Fulvio!

e buona luce a Caterina, Christian, Damiano, Daniele, Deborah, Emilio, Enrica, Giulia, Iris, Marco e Valentina. Welcome to FOTOINFUGA!

2018-04-02T17:11:22+00:00